.
Annunci online

...ETERNE MATRICOLE DI TUTTO IL MONDO, UNITEVI.
(Capo)luoghi comuni.
post pubblicato in Oblò(g), il 19 aprile 2006




Il luogo comune è ciò che non si conosce
di cui si sente il bisogno irrefrenabile di parlare.
Ma è anche il gioco del passaparola nell'orecchio,
l'informazione che arriva alla fine del cerchio.
Non ci mette molto a diventare capoluogo comune,
 il luogo comune al cubo, bello sontuoso e austero.
Che cazzo gli dici ad uno così?
Il padre di ogni sapere nozionistico
Il nonno di buona parte delle dicerie
Il trisavolo di tutte le enciclopedie a buon mercato.
La parola che infrange la disattenzione di chi fingeva
di ascoltare il resto, o quello che avrebbe contato di più.
Per te, mica per lui.

La mappa dei luoghi comuni serve a chi teme di perdersi
nelle intricate vie del non sapere, a chi non sopporta
i vuoti tra un silenzio e l'altro.
Tutti ce l'hanno, quasi nessuno lo ammette.
Neppure io.




permalink | inviato da il 19/4/2006 alle 23:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        maggio
calendario
adv